sabato, 26 maggio 2018

Inail: autoliquidazione di giugno

Dott.ssa Silvana Toriello

 


Con la nota 9341 del 17 maggio 2017 INAIL ha comunicato : " il servizio online relativo alla Comunicazione delle Basi di Calcolo per l'autoliquidazione di giugno 2016/2017 sarà disponibile in www.inail.it nella sezione "Fascicolo Aziende ­ Visualizza Comunicazioni" a partire dal giorno 19.5.2017.Sono già disponibili in www.inail.it ­ Servizi Online, i servizi telematici "Visualizza Basi di Calcolo" e "Richiesta Basi di Calcolo".

A seguire, a partire dal giorno 22.5.2017 saranno disponibili il servizio telematico "AL.P.I. Online" nella nuova versione "UX"1 e il Servizio "Invio telematico dichiarazione salari"." Dunque dal 19 maggio sono disponibili le basi di calcolo utili per il calcolo del premio assicurativo concernente l' autoliquidazione del premio di regolazione 2016 e del premio di rata 2017 per tutti i datori di lavoro che sono stati esclusi dalla scadenza del 16 febbraio. Successivamente si sono resi disponibili anche tutti i servizi online utili per l'assolvimento degli adempimenti dei datori di lavoro interessati all'autoliquidazione di giugno. Il 16 giugno è scadenza unica nella quale effettuare sia il pagamento del premio, sia l'invio delle retribuzioni e degli altri dati necessari. La autoliquidazione di giugno scaturisce dalla circostanza che alcuni datori di lavoro hanno aperto la propria posizione ovvero riattivato quella cessata, dopo l'elaborazione massiva delle basi di calcolo utili per l'autoliquidazione di febbraio. Ciò significa che il procedimento amministrativo relativo all'iscrizione non si era perfezionato in data utile in relazione alla elaborazione di cui si è detto. 

Pertanto quando l'iter procedurale che fa seguito all'iscrizione/ riattivazione si conclude dopo la data dell'ultima elaborazione delle basi di calcolo questi datori di lavoro vedono differita la propria autoliquidazione a giugno. 

SERVIZI ON LINE PER I DATORI DI LAVORO - FASCICOLO AZIENDE per visualizzare e stampare le basi di calcolo insieme alla comunicazione relativa alle istruzioni. 

Il servizio si trova nella lista principale delle funzioni disponibili nei servizi online - VISUALIZZA BASI DI CALCOLO dove sono riportati solamente i dati  - RICHIESTA BASI DI CALCOLO per mezzo del quale dove è possibile chiedere i dati in formato TXT da importare nei programmi di gestione paghe. 

DATI DA INVIARE ENTRO IL 16 GIUGNO: le dichiarazioni delle retribuzioni imponibili (quote esenti e soggette a sconto, eventuali retribuzioni specifiche per gli esposti ai rischi silicosi ed asbestosi e le retribuzioni totalmente esenti (se presenti).  - Ove lo si decida, in quella sede : la richiesta di pagamento in 4 rate prevista dalla L. 449/1997 Nei casi in cui si sia verificata la costituzione retroattiva del rapporto assicurativo con una decorrenza che garantisca l'intero biennio ,ovvero nei casi di cessione di ramo di azienda o subentro con lavorazione immutata (continuità della storia infortunistica) è possibile anche trasmettere l'autocertificazione 296/2007 per l'anno 2017 relativa alla riduzione dei premi prevista per i datori di lavoro artigiani in regola con le misure di prevenzione ed igiene e senza infortuni nel biennio assunto a riferimento.

STRUMENTI TELEMATICI DI INVIO I dati individuati devono essere inviati esclusivamente tramite uno dei servizi fra: - AL.P.I. online che può calcolare anche il premio dovuto e le eventuali rate nel caso della opzione specifica. In questo servizio devono essere inseriti i dati di un singolo Datore di Lavoro alla volta. La procedura facilita il calcolo del premio ma non certifica in alcun modo i conteggi. - Invio Telematico dichiarazione salari che consente di inviare un file comprensivo dei dati di più soggetti. In tutti e due i servizi di trasmissione dati sono previsti dei controlli che, in alcuni casi, ne impediscono l'invio fino alla correzione delle anomalie bloccanti. 

PAGAMENTO DEL PREMIO Il pagamento del premio deve avvenire entro il 16 giugno tramite mod. F24 o mod. F24EP nel caso di enti pubblici. L'importo, può essere versato: -in unica soluzione - con la rateazione a rate consecutive mensili per gli importi non inferiori ad 1.000 per la quale deve essere corrisposto l'interesse del 6 % (annuo). Al fine di ottenere questo beneficio è necessario inviare una istanza ed il presupposto per la concessione è rispetto delle rateazioni chieste nei 24 mesi precedenti - con la rateazione prevista dalla L. 449/1997 con 4 rate trimestrali posticipate, per cui i pagamenti necessari sono tre il primo dei quali comprensivo di due rate ovvero pari al 50% del totale del premio dovuto. In questo secondo caso il pagamento comporta una maggiorazione di interessi dello 0,55%. Per semplificarne calcolo, è possibile utilizzare dei coefficienti anche se va precisato che gli interessi devono essere calcolati sul premio al netto dell'addizionale ANMIL dell'1%. Per quanto concerne le date di pagamento relative alla rateazione legge 449/1997, si rammenta che la scadenza del mese di agosto, fissata al 16 del mese, è oggetto di spostamento senza l'addebito di ulteriori interessi. In considerazione di quanto detto, la tabella che segue riepiloga le scadenze da rispettare nella ipotesi di rateazione legge 449/1997 ed il coefficiente da applicare ad ogni rata successiva a quella del 16 giugno. Rata Data di scadenza/Data di pagamento Coefficiente 1°e2° 16.6.2017 16.6.2017 

Non si applicano interessi 3° 16.8.2017 21.8.2017 0,00091918 4° 16.11.2017 16.11.2017 0,00230548

 La mancata trasmissione delle retribuzioni di regolazione anno 2016, allorchè non incide sull'importo del premio può comportare l'applicazione di una sanzione amministrativa pari a 125 se il pagamento avviene entro 15gg dalla notifica; superato questo termine la sanzione è di 250 da pagare entro 60gg dalla notifica mentre la sanzione intera è di 750 . A questi importi vanno aggiunte le spese di notifica. Il tardato pagamento del premio o delle rate comporta l'applicazione di una sanzione civile pari al 5,50 % annuo.
Invia per email

LaPrevidenza.it, 06/06/2017