sabato, 13 luglio 2024

Il danno morale subbiettivo - La nuova frontiera del danno morale: in relazione alla teoria tripartita del danno non patrimoniale

Avvocato Daniele Iarussi

 

In tema di danno morale occorre ricordare che la giurisprudenza pressochè unanime (si veda, da ultimo, Cassazione Civile n. n. 18199/2007) ne statuisce l’autonomia concettuale rispetto al danno biologico (e al danno esistenziale) motivata anche in base al dictum che la Costituzione non prevede il maggior valore della salute rispetto alla menomazione della sfera morale. Viene confermato l'orientamento, che i giudici di Piazza Cavour sembrano ormai prediligere, dell’autonomia risarcitoria delle voci di danno non patrimoniale, distinte concettualmente, con valenza pregiudizievole su separati beni della vita della vittima, facendo riferimento il danno biologico alla alterazione dello stato di salute, il danno morale alla violazione della integrità morale e il danno esistenziale alla violazione della personalità del soggetto, nel suo modo di rapportarsi col mondo esterno, alterato a seguito di fatto illecito altrui. La Suprema Corte puntualizza, inoltre, che il danno morale è pur sempre un risarcimento integrale, che tende a reintegrare la lesione della sfera morale della persona in relazione a patimenti e sofferenze che non sono necessariamente fisici o transeunti.....

Documento integrale

Invia per email

LaPrevidenza.it, 30/09/2008

SIMONE CIAPPINI
mini sito

Via Perleoni 8, 47922, Rimini (RN)

Telefono:

0541775084

Cellulare:

3289446960

Professione:

Avvocato

Aree di attività:

DIRITTO CIVILE - DIRITTO DEL LAVORO - DIRITTO PREVIDENZIALE ED ASSISTENZIALE

DANIELA CARBONE
mini sito

Via A. Orsini 11, 63100, Ascoli Piceno (AP)

Telefono:

0736254695

Professione:

Avvocato

Aree di attività:

lavoro e previdenza sociale