giovedì, 22 febbraio 2024

Lavoro a progetto e collaborazione coordinata: i chiarimenti Inail

Inail, Circolare 18 marzo 2004 n° 22

 

Con l'entrata in vigore del Decreto di attuazione delle deleghe in materia di occupazione e mercato del lavoro, è stata dettata una nuova disciplina in tema di collaborazioni coordinate e continuative.
In particolare, viene stabilito che "i rapporti di collaborazione coordinata e continuativa, prevalentemente personale e senza vincolo di subordinazione, di cui all'articolo 409, n.3, del Codice di Procedura Civile devono essere riconducibili ad uno o più progetti specifici o programmi di lavoro o fasi di esso determinati dal committente e gestiti autonomamente dal collaboratore in funzione del risultato, nel rispetto del coordinamento con la organizzazione del committente e indipendentemente dal tempo impiegato per l'esecuzione della attività lavorativa".
Documento integrale

Invia per email

LaPrevidenza.it, 25/03/2004

GIANNANTONIO BARBIERI
mini sito

Via De' Griffoni 15, 40123, Bologna (BO)

Telefono:

051220914

Professione:

Avvocato

Aree di attività:

Diritto sanitario, Responsabilità medica e sanitaria. Diritto previdenziale

OLGA DE ANGELIS
mini sito

Via Forcella, 58, 89028, Seminara (RC)

Telefono:

3662170871

Professione:

Consulente del Lavoro