mercoledì, 17 aprile 2024

Lo specialista ginecologo è garante della salute della partoriente ma anche del feto

Cassazione Penale, Sezione V, sentenza 26..11.2008 n. 44155 - Avv. Valter Marchetti

 

Durante una visita specialistica, un ginecologo non riconosce come patologici i tracciati cardiotocografici eseguiti precedentemente dalla paziente. Inoltre, lo stesso specialista non valuta correttamente i segni di sofferenza fetale evidenziata  dai sopra detti tracciati, ritenendo di  non procedere all’immediato ricovero della paziente, alla 36 settimana di gestazione , per l’espletamento rapido del parto tramite intervento chirurgico  cesareo e decidendo invece di ritardare il parto al fine di eseguire una ecografia con flussimetria.  Il bambino nasce morto, a causa di ipossia ed è  morfologicamente perfetto.

(Avv. Valter Marchetti, foro di Savona)

Documento integrale

Invia per email

LaPrevidenza.it, 10/02/2009

SIMONE CIAPPINI
mini sito

Via Perleoni 8, 47922, Rimini (RN)

Telefono:

0541775084

Cellulare:

3289446960

Professione:

Avvocato

Aree di attività:

DIRITTO CIVILE - DIRITTO DEL LAVORO - DIRITTO PREVIDENZIALE ED ASSISTENZIALE

SABRINA CESTARI
mini sito

Viale Dei Mille, 22, 4212, Reggio Emilia (RE)

Telefono:

3383815412

Professione:

Avvocato

Aree di attività:

diritto civile