lunedì, 17 giugno 2024

NASpI e DIS-COLL, le nuove soglie di reddito per determinare la compatibilità con i proventi da lavoro

Inps, Circolare 9.4.2024 n. 1414

 

Nuove soglie di reddito da lavoro subordinato/parasubordinato e  autonomo ai fini della compatibilità con le prestazioni di  disoccupazione NASpI e DIS-COLL


***


Il decreto legislativo 4 marzo 2015, n. 22, agli articoli 9 e 10, nonché all'articolo 15, disciplina le ipotesi di svolgimento di attività lavorativa in corso di fruizione, rispettivamente, delle prestazioni di disoccupazione NASpI e DIS-COLL. In particolare, si ammette, per la NASpI, la possibilità di cumulo con i redditi derivanti da attività lavorativa subordinata/parasubordinata e autonoma, mentre per la DIS-COLL la possibilità di cumulo con i redditi derivanti dalle sole attività di natura parasubordinata e autonoma, sempre che tali attività non generino un reddito da lavoro superiore a quello minimo escluso da imposizione fiscale, prevedendo per entrambe le prestazioni l'obbligo per l'assicurato di comunicare all'INPS il reddito annuo presunto ai fini della riduzione delle stesse con le modalità e nel rispetto dei termini di cui ai richiamati articoli del decreto legislativo n. 22 del 2015.

Stante le modifiche apportate dal decreto legislativo 30 dicembre 2023, n. 216, relativamente all'ammontare del reddito escluso da imposizione fiscale (c.d. no tax area ) previsto per i titolari di redditi di lavoro dipendente (cfr. la circolare dell'Agenzia delle Entrate n. 2/E del 6 febbraio 2024), con il presente messaggio si riepilogano i limiti reddituali riferiti agli anni 2023 e 2024 ai fini della compatibilità con le prestazioni di disoccupazione NASpI e DIS-COLL.

In particolare:

- il limite di reddito annuo da lavoro dipendente/parasubordinato è pari a 8.173,91 euro  per l'anno 2023 (invariato rispetto al 2022); 
- il limite di reddito annuo da lavoro autonomo è pari a 5.500 euro per gli anni 2023 e  2024 (invariato rispetto al 2022);  
- il limite di reddito annuo da lavoro dipendente/parasubordinato è pari a 8.500 euro per  l'anno 2024.

Infine, si ricorda che le prestazioni di lavoro occasionale, di cui all'articolo 54-bis del decreto- legge 24 aprile 2017, n. 50, convertito, con modificazioni, dalla legge 21 giugno 2017, n. 96, sono compatibili e cumulabili con le prestazioni di disoccupazione NASpI e DIS-COLL nel limite di 5.000 euro e che, in tale ipotesi, il percettore delle predette indennità non è tenuto a effettuare alcuna comunicazione all'Istituto circa il reddito annuo presunto.

Il Direttore Generale 
Vincenzo Caridi
Invia per email

LaPrevidenza.it, 19/04/2024

GIANNANTONIO BARBIERI
mini sito

Via De' Griffoni 15, 40123, Bologna (BO)

Telefono:

051220914

Professione:

Avvocato

Aree di attività:

Diritto sanitario, Responsabilità medica e sanitaria. Diritto previdenziale

VALTER MARCHETTI
mini sito

Viale Matteotti 89, 18100, Imperia (IM)

Telefono:

3498844331

Cellulare:

3498844331

Professione:

Avvocato

Aree di attività:

Penale e Civile. Responsabilità medico-sanitaria. Infortunistica stradale, navale, ferroviaria ed aerea. Responsabi...