sabato, 04 aprile 2020

Guinzaglio al cane sempre obbligatorio in luogo pubblico

Cassazione, sezione IV penale, sentenza del 23.11.2007, n. 43390

 

La Suprema Corte, sezione IV penale, con sentenza del 23 novembre 2007, n. 43390 ha confermato la condanna per lesioni colpose gravi nei confronti di un uomo che, nel parco aveva lasciato il suo cane libero senza guinzaglio. Il cane correndo aveva fatto cadere rovinosamente un ragazzo provocandogli lesioni permanenti alla mano, ed il Tribunale di Roma, per questo lo aveva condannato ad un mese di reclusione, con i benefici di legge.

Il 40enne aveva cercato in ogni modo di smontare l’impianto accusatorio, sostenendo che non c’erano prove circa la dinamica dell’incidente, che il cane non era suo ma che lui lo portava soltanto a spasso. Alcuni testimoni però, non solo lo avevano visto avvicinarsi all’uomo a terra, ma avevano anche sentito che richiamava il cane e lo teneva fermo per il collare.


(Dott.ssa Cruciani Cesira)
Documento integrale

Invia per email

LaPrevidenza.it, 05/12/2007