lunedì, 04 luglio 2022

Domande di verifica del diritto a pensione ai sensi dell'articolo 1, commi da 214 a 218, della legge n. 232 del 2016 (c.d. ottava salvaguardia). Errata corrige del messaggio n. 193 del 2017

Inps, Messaggio 20.1.2017 n. 289

 

Si comunica che il sistema di gestione delle domande è stato aggiornato con la tipologia relativa alla verifica del diritto a pensione ai sensi dell'articolo 1, commi da 214 a 218, della legge n. 232 del 2016 (c.d. ottava salvaguardia).   
Il servizio è disponibile, fino al 2 marzo 2017, sia per i patronati, con le consuete modalità, che per i cittadini in possesso delle credenziali di accesso.   
I cittadini possono accedere ai servizio on line - Domanda di Prestazioni previdenziali: Pensione, Ricostituzione, Ratei matur.   
Nella sezione delle DICHIARAZIONI è possibile selezionare dal menù a tendina:  

· nel campo GRUPPO, la dicitura Certificazione;
· nel campo PRODOTTO, la dicitura Diritto a pensione;
· nel campo TIPO, la dicitura Salvaguardia legge 232/2016;
· nel campo TIPOLOGIA 

la tipologia di lavoratore:  
o Lavoratori in mobilità o trattamento speciale edile;
o Lavoratori autorizzati ai versamenti volontari;
o Lavoratori autorizzati ai versamenti volontari senza versamenti (accreditati o  accreditabili) al 6/12/2011;
o Lavoratori cessati entro il 30/06/2012;
o Lavoratori cessati dopo il 30/06/2012;
o Lavoratori cessati per risoluzione unilaterale;
o Lavoratori in congedo per figli con disabilità;
o Lavoratori a tempo determinato e lavoratori in somministrazione cessati tra il 1°  gennaio 2007 e il 31 dicembre 2011.   

Si rammenta che i lavoratori di cui all'art. 1, comma 214, lettera d) (soggetti cessati per accordi e risoluzione unilaterale), lettera e) (in congedo ai sensi dell'art. 42, comma 5, del decreto legislativo n. 151 del 2001), lettera f) (con contratto a tempo determinato) devono presentare istanza di accesso al beneficio previsto dalla salvaguardia in parola alle Direzioni territoriali del lavoro competenti per territorio entro il 2 marzo 2017, secondo le modalità definite dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali con circolare n. 41 del 29 dicembre 2016 a cui si rimanda integralmente.

Pertanto, la presentazione dell'istanza all'INPS non sostituisce quella da presentare, comunque, alla Direzione territoriale del lavoro competente.

Il presente messaggio annulla e sostituisce il messaggio n. 193 del 17 gennaio 2017.   

IL DIRETTORE CENTRALE IL DIRETTORE CENTRALE  PENSIONI SISTEMI INFORMATIVI E TECNOLOGICI  

Crudo Blandamura
Invia per email

LaPrevidenza.it, 23/01/2017

SABRINA CESTARI
mini sito

Via Lauricella, 9, 92100, Agrigento (AG)

Telefono:

3383815412

Professione:

Avvocato

Aree di attività:

diritto sanitario e diritto successorio

ANDREA BAVA
mini sito

Via Xx Settembre 14/12 A, 16121, Genova (GE)

Telefono:

010/8680494

Professione:

Avvocato

Aree di attività:

Vasta esperienza nel contenzioso davanti al Giudice Ordinario, Giudice Amministrativo, Corte dei Conti, Giudice Tri...