sabato, 04 febbraio 2023

Processo civile: il Giudice è obbligato ad allungare i tempi in presenza di sanatoria per difetto di rappresentanza

Cassazione civile  sez. I, Sentenza 22 settembre 2010, n. 20052

 

Che, a seguito di ricorso della s.r.l. xx Agostino in liquidazione in data 27 gennaio 2003, il Giudice di pace di Albenga, con decreto n. xxx del 6 febbraio 2003 notificato il 28 febbraio 2003, ingiunse al Comune di Alassio di pagare alla Società ricorrente la somma di Euro 964,76, oltre interessi dal 31 dicembre 2002, a titolo di interessi di mora per il ritardato pagamento della seconda rata del corrispettivo del contratto di appalto stipulato dalle parti con contratto del (OMISSIS); che con citazione del 31 marzo 2003, il Comune di Alassio si oppose all’ingiunzione, eccependo l’incompetenza del Giudice adito – per essere la controversia devoluta ad arbitri – e la prescrizione del diritto fatto valere, e chiedendo, nel merito, la reiezione della domanda; che, in contraddittorio con la Società xx – la quale chiese il rigetto dell’opposizione -, il Giudice di pace di Albenga, con la sentenza n. 92/04 del 23 febbraio 2004, respinse l’opposizione e confermò il decreto ingiuntivo, sui concorrenti rilievi – d’ufficio -che il Comune di Alassio era privo di legitimatio ad processum – in quanto mancava in atti la deliberazione di autorizzazione a stare in giudizio del sindaco pro tempore che, nella procura ad litem, non vi faceva neppure riferimento – e che, una volta passata in decisione la causa, non era consentita la sua rimessione sul ruolo al fine di acquisire detta deliberazione, con conseguente inammissibilità dell’atto di opposizione; che avverso tale sentenza il Comune di Alassio ha proposto ricorso per cassazione, deducendo un unico motivo di censura illustrato con memoria e producendo la Delib. Giunta Comunale Comune di Alassio 24 marzo 2003, n. 73; che la s.r.l. xx Agostino in liquidazione, benché ritualmente intimata, non si è costituita né ha svolto attività difensiva....

Documento integrale

Allegato: cass_20052_2010.pdf
Invia per email

LaPrevidenza.it, 26/03/2011

ALESSANDRO BARONE
mini sito

Vill.prealpino Via Prima 24, 25136, Brescia (BS)

Telefono:

Cellulare:

Servizi:

consulenza del lavoro consulenza previdenziale

GIOVANNA LONGHI
mini sito

Via San Felice N. 6, 40124, Bologna (BO)

Telefono:

051220171

Professione:

Avvocato

Aree di attività:

Diritto del lavoro, diritto previdenziale, diritto civile