mercoledž, 21 ottobre 2020

Lavoratori autorizzati alla prosecuzione volontaria destinatari delle disposizioni in materia di salvaguardia

Inps, Messaggio 27.6.2013 n. 10406

 

Con riferimento ad alcune richieste di chiarimento pervenute da prosecutori volontari interessati dalla salvaguardia di cui alla legge n. 214/2011, si precisa quanto segue. I soggetti in questione hanno ricevuto i bollettini di pagamento fino all'ultimo trimestre in scadenza che , nel caso delle più recenti autorizzazioni definite, è marzo 2013 con possibilità di pagamento entro la fine del trimestre successivo, ovvero giugno 2013. Com'è noto i lavoratori in parola possono a loro scelta pagare l'intero periodo indicato nei bollettini in scadenza ovvero limitarsi a pagare quello necessario al diritto a pensione. I versamenti volontari, infatti, possono essere effettuati dai lavoratori che hanno cessato o interrotto l'attività lavorativa per: perfezionare i requisiti di assicurazione e di contribuzione necessari per raggiungere il diritto ad una prestazione pensionistica;

incrementare l'importo del trattamento pensionistico a cui si avrebbe diritto, se sono già stati perfezionati i requisiti contributivi richiesti. L'INPS non può quindi sostituirsi al prosecutore nella scelta, limitando la richiesta di pagamento al solo periodo strettamente necessario al raggiungimento dei requisiti. Gli interessati potranno rivolgersi alle Strutture territoriali dell'Istituto che garantiranno la consueta consulenza a coloro che manifestino la volontà di non pagare l'intero periodo e di limitare il pagamento ai soli contributi necessari per il diritto; in quest'ultimo caso la Struttura provvederà, come di consueto, alla rideterminazione dell'onere di prosecuzione volontaria emettendo nuovi bollettini. Analoga attività di consulenza potrà essere svolta da un Ente di Patronato a scelta dell'interessato. Nell'ipotesi che il soggetto non abbia necessità di avvalersi della consulenza dell'Istituto o di un Patronato e intenda procedere al pagamento del solo periodo necessario al perfezionamento del requisito pensionistico ed inferiore a quello indicato nei bollettini inviati, potrà, modificare e stampare i bollettini MAV frazionati direttamente dal sito www.inps.it, seguendo il percorso servizi on line - Portale dei pagamenti ­ Versamenti Volontari. Nell'ipotesi che il prosecutore versi contributi volontari relativi a periodi che si collocano anteriormente alla data di accesso al pensionamento, detti contributi saranno utili al calcolo della pensione aumentandone l'importo e non potranno dare luogo a rimborso. Se invece il soggetto autorizzato ai versamenti volontari versa contribuzione volontaria relativa a periodi che si collochino temporalmente oltre la decorrenza della pensione di cui l'interessato sia divenuto titolare...

Documento integrale

Invia per email

LaPrevidenza.it, 28/06/2013

ANGELA LACARBONARA
mini sito

Via Rizzoli N.7, 40125, Bologna (BO)

Cellulare:

3490089280

Professione:

Avvocato

Aree di attività:

Diritto del lavoro, Diritto previdenziale

GIOVANNA LONGHI
mini sito

Via San Felice N. 6, 40124, Bologna (BO)

Telefono:

051220171

Professione:

Avvocato

Aree di attività:

Diritto del lavoro, diritto previdenziale, diritto civile