sabato, 24 agosto 2019

In tema di legislazione applicabile ai contratti di noleggio tra più Stati membri

Cgce, Sentenza 6.1.2009 C-133/08

 

«Convenzione di Roma sulla legge applicabile alle obbligazioni contrattuali – Legge applicabile in mancanza di scelta – Contratto di noleggio – Criteri di collegamento – Separabilità»

Nell’agosto 1998 la ICF ha concluso un contratto di noleggio con la Balkenende e con la MIC nell’ambito di un programma di collegamento ferroviario relativo a trasporti di merci tra Amsterdam (Paesi Bassi) e Francoforte sul Meno (Germania). Tale contratto, in particolare, prevedeva che la ICF dovesse mettere a disposizione della MIC alcuni vagoni e assicurarne l’instradamento su rotaia. La MIC, che aveva dato in locazione a terzi la capacità di carico di cui disponeva, era responsabile di tutta la parte operativa del trasporto delle merci in questione.  Le parti non hanno concluso alcun contratto scritto ma, per un breve periodo, hanno dato esecuzione ai loro accordi. La ICF ha tuttavia inviato una bozza di contratto scritto alla MIC, contenente una clausola secondo cui la legge belga veniva scelta come legge applicabile. Tale bozza non è mai stata sottoscritta da nessuna delle parti dell’accordo. Il 27 novembre e il 22 dicembre 1998 la ICF ha inviato alla MIC alcune fatture per gli importi di EUR 107 512,50 e di EUR 67 100. Il primo di tali importi non è stato pagato dalla MIC, mentre il secondo sì.

Documento integrale

Invia per email

LaPrevidenza.it, 29/10/2009