venerdž, 23 ottobre 2020

Il ruolo delle casse edili nel rilascio del Durc

D.ssa Silvana Toriello

 

Le Casse Edili sono enti bilaterali paritetici, istituiti in ciascuna provincia sulla base della previsione contenuta nei contratti collettivi nazionali di lavoro per i lavoratori dipendenti dalle imprese edili, sottoscritti dall’Associazione nazionale dei costruttori edili (ANCE) e dalle Associazioni artigiane di categoria con le Organizzazioni sindacali Feneal-UIL, Filca-CISL e Fillea-CGIL. La nascita delle Casse Edili e la loro attività discende dal particolare modo d’essere del settore edile caratterizzato dalla frammentazione delle realtà produttive, in cui le ridotte dimensioni aziendali e la mancanza di continuità nei rapporti di lavoro hanno richiesto l’individuazione di strumenti di tutela interni alla categoria, idonei a migliorare e integrare i servizi pubblici. I rapporti di lavoro con gli operai del settore sono generalmente accomunati da una rilevante mobilità interaziendale. Le Casse edili vengono costituite proprio per fronteggiare le esigenze che nascono da tale realtà, con il proposito iniziale di assicurare ai lavoratori del settore una serie di prestazioni retributive (come le mensilità aggiuntive, le ferie, le anzianità di lavoro), che presupponendo l’occupazione per un tempo minimo nella stessa impresa, riuscirebbero difficilmente a maturare a causa della brevità e discontinuità dei rapporti di lavoro.  Il ruolo originario delle Casse è, quindi, quello di intermediarie tra lavoratori e datori di lavoro, poiché esse si sostituiscono all’imprenditore nell’erogazione delle prestazioni per le quali l’impresa deve così effettuare semplicemente un accantonamento di quote percentuali della retribuzione. La finalità originaria di tali istituzioni è stata quella di creare un organismo fonte di mutualità e assistenza che erogasse, ai lavoratori dipendenti dalle aziende iscritte, tutte quelle provvidenze che presuppongono una continuità temporale nella posizione lavorativa presso un medesimo datore di lavoro, delle quali, quindi, a causa della elevata mobilità dei lavoratori in edilizia, sarebbe stato praticamente impossibile godere. Basti pensare al trattamento economico per ferie e gratifica natalizia.

Documento integrale

Invia per email

LaPrevidenza.it, 04/05/2011

MARIO MEUCCI
mini sito

Professione:

Docente Universitario

Aree di attività:

Diritto del lavoro

ANGELA LACARBONARA
mini sito

Via Rizzoli N.7, 40125, Bologna (BO)

Cellulare:

3490089280

Professione:

Avvocato

Aree di attività:

Diritto del lavoro, Diritto previdenziale