domenica, 22 maggio 2022

Il recesso avanzato dalla compagnia di assicurazioni è giustificato in presenza del crollo delle polizze

Cassazione civile  sez. lavoro, sentenza 22.2.2011 n. 4276

 

Version:1.0 StartHTML:0000000167 EndHTML:0000002405 StartFragment:0000000454 EndFragment:0000002389 <!-- @page { margin: 2cm } P { margin-bottom: 0.21cm } -->

Con ricorso, depositato il 17.10.1998, A.I., premesso che a seguito di cessione di azienda da Rossana G. Ricchi Ass.ni la cessionaria Agenzia Generale di Roma. Aurelio - A. Group - Dimensione Cliente di Bruno M. SAS con nota del 20.02.1998 le aveva comunicato il recesso dal rapporto d lavoro dal 1.03.1998 per necessità di "ristrutturazione", conveniva in giudizio la cessionaria e l'INPS. Chiedeva declaratoria di illegittimità del licenziamento, con condanna al relativo risarcimento dei danni e pagamento delle differenze retributive, nonché alla regolarizzazione della posizione contributiva.

Si costituivano la società convenuta e l'INPS, la prima contestando le domande - proposte dalla ricorrente nei suoi confronti, per essere giustificato l'intimato licenziamento in relazione a calo di fatturato susseguente a diminuzione delle polizze assicurative - e il secondo chiedendo la condanna della società al versamento dei contributi eventualmente inferiori al dovuto.

All'esito il Tribunale di Roma con sentenza del 18.02.2000 dichiarava l'illegittimità del licenziamento, con condanna della società convenuta al pagamento a favore del ricorrente della somma di L. 19.323.523, oltre interessi e regolarizzazione contributiva.

Proposto appello principale da parte della lavoratrice in ordine al mancato riconoscimento dell'indennità di preavviso e con appello incidentale da parte della società convenuta in ordine alla statuizione sul licenziamento, la Corte di Appello di Roma con sentenza non definitiva del 3/2.2003 respingeva l'eccezione di inammissibilità dell'appello incidentale e con sentenza definitiva n. 7645 del 10.11.2005 accoglieva entrambi gli appelli, riconoscendo la legittimità del licenziamento...

Documento integrale

Invia per email

LaPrevidenza.it, 04/12/2011

ANGELA LACARBONARA
mini sito

Via Rizzoli N.7, 40125, Bologna (BO)

Cellulare:

3490089280

Professione:

Avvocato

Aree di attività:

Diritto del lavoro, Diritto previdenziale

LUCA MARIANI
mini sito

Cellulare:

3386735495

Professione:

Avvocato

Aree di attività:

Diritto penale - Diritto del lavoro - Diritto costituzionale