sabato, 03 dicembre 2022

Il compenso in qualità di membro di c.d.a. non necessariamente è assoggettabile a Irap

Cassazione, Sentenza 16.9.2010 n. 19607

 

La Commissione tributaria regionale della Lombardia con la sentenza indicata in epigrafe, accogliendo l’appello dell’Agenzia delle entrate, ufficio di (OMISSIS), ha negato a M.O., commercialista, il diritto al rimborso dell’IRAP versata per gli anni dal 1998 al 2001 sui compensi percepiti “per gli incarichi in consigli di amministrazione e collegi sindacali”, ritenendo sussistenti i presupposti per l’assoggettamento di tale attività all’imposta, atteso che dal quadro RE era possibile rilevare la presenza di apprezzabili compensi libero professionali, tutt’altro che insignificanti e modesti, sintomatici di organizzazione adeguata”. Nei confronti della decisione il contribuente propone ricorso per cassazione. L’Agenzia delle entrate e il Ministero dell’economia e delle finanze resistono con controricorso. Il ricorso, ai sensi dell’art. 375 cod. proc. Civ., è stato fissato per la trattazione in Camera di consiglio.....

Documento integrale

Invia per email

LaPrevidenza.it, 30/10/2010

VIVIANA RITA CELLAMARE
mini sito

Via Crispi 6, 70123, Bari (BA)

Cellulare:

3295452846

Professione:

Avvocato

Aree di attività:

Collaborando con alcuni Patronati di Bari, particolare attenzione e cura è dedicata agli invalidi civili e a...

SABRINA CESTARI
mini sito

Via Lauricella, 9, 92100, Agrigento (AG)

Telefono:

3383815412

Professione:

Avvocato

Aree di attività:

diritto sanitario e diritto successorio