venerdì, 03 dicembre 2021

Gli obblighi di denuncia in caso di infortunio e malattia professionale

D.ssa Silvana Toriello

 

Preliminarmente si ritiene opportuno rammentare che il diritto alla prestazione previdenziale si origina dalla legge al realizzarsi delle condizioni ivi previste. Ne consegue che gli atti che l’Istituto assicuratore pone in essere al fine di soddisfare tale diritto sono, secondo giurisprudenza consolidata, atti di certazione, ricognizione ed adempimento. Tutto il sistema dell’assicurazione obbligatoria si articola intorno al sistema della denuncia. Sia nel rapporto tra il datore di lavoro e l’Istituto sul versante premi che del datore di lavoro e/o lavoratore sul versante prestazioni in caso di infortunio e/o malattia professionale un ruolo di rilievo è proprio delle varie tipologie di denuncia che devono essere presentate. Ci troviamo in presenza di domanda dell’assicurato all’istituto assicuratore, denuncia del lavoratore assicurato al datore di lavoro, denuncia del datore di lavoro all’istituto assicuratore.Va rimarcato però che se il lavoratore ha interesse ad attivarsi per far sì che l’Istituto assicuratore possa provvedere è certo che la sua iniziativa non è condizione del diritto. Allo stesso modo il diritto del lavoratore non è precluso dalla mancata denuncia da parte del datore di lavoro.I riferimenti normativi più importanti per il tema in esame sono gli articoli 52,53,100,102 (questi ultimi due per gli aspetti procedurali e di accertamento), 203 del TU 1124/1965.

Dr.ssa Silvana Toriello

Documento integrale

Invia per email

LaPrevidenza.it, 24/10/2011

ALESSANDRO BAVA
mini sito

Via Alla Porta Degli Archi 10/17, 16121, (GE)

Telefono:

0108686258

Professione:

Avvocato

Aree di attività:

tributario, giudizi responsabilità Corte dei conti, giudizi presso Cedu

DAVIDE BOZZOLI
mini sito

Via Larga Castello N. 4 , 40061, Minerbio (BO)

Telefono:

0513511350

Cellulare:

3470530120

Professione:

Avvocato

Aree di attività:

diritto civile