venerdž, 20 settembre 2019

Fisco: in arrivo maggiori controlli anche per le famiglie fiscali - Accertamenti fiscali delle persone fisiche

Articoli a cura D.ssa Mariagabriella CORBI

 

Nella bozza di Convenzione tra il Ministero dell’Economia e delle Finanze e l’ Agenzia delle Entrate vi è il programma che ogni anno stabilisce, per il triennio successivo, gli obiettivi che finalizzano l'attività di controllo all’evasione/elusione fiscale.

I coefficienti spia  che oscillano dalla barca o all’ auto sportiva, dall'iscrizione al beauty - farm ma anche alla frequenza di scuole d'élite in Italia saranno i led per attirare l'attenzione. Basterà che queste tipologie di spesa non siano suffragate da una proporzionale dichiarazione dei redditi per fare scattare la cartella esattoriale. Nel 2010 a 20.000 e nel 2011 a 35.000 saranno i controlli via redditometro. Nel 2009 si contano circa 400  controlli fiscali che si attueranno sui bilanci delle grandi aziende, con un valore d'affari non superiore a 100 milioni. Oltre i blitz cadenzati, saranno monitorate tutte le grandi società. Sempre entro la fine del 2009 saranno avviate 300 indagini degli uffici antifrode.

Quando le dichiarazioni sono infedeli o incomplete, o magari inesistenti, entrano in funzione sempre più complessi strumenti statistici che l’Amministrazione Finanziaria perfeziona per reperire/scoprire l’imponibile evaso.

I più applicati: gli studi di settore diretto al popolo delle partite IVA e il redditometro per le persone fisiche.

L'attività investigativa atta a ricostruire gli emolumenti percepiti o il volume d’affari si fonda su un intreccio di banche dati, dall’anagrafe tributaria a quella dei conti correnti.  Il redditometro, nello specifico, si avvale di una serie di coefficienti che ricostruiscono presuntivamente l’effettiva capacità contributiva del cittadino. Oltre agli indicatori tradizionali (ville, imbarcazioni, cavalli, personale domestico…) ultimamente ne sono stati aggiunti ed elaborati di nuovi (viaggi, iscrizione dei figli a scuole private, frequentazione di club esclusivi, acquisto di opere d’arte…)....

Mariagabriella CORBI

Documento integrale

Invia per email
Pagina: 1 di 2 :   1 2

LaPrevidenza.it, 25/10/2009