giovedì, 27 gennaio 2022

Famiglia e Stato

Prof. Sergio Sabetta

 

La nascita dello stato moderno nel XVIII° secolo porta alla creazione di una sfera pubblica della famiglia sottratta allo spazio privato delle politiche parentali, nasce la famiglia intesa in senso moderno quale sfera privata degli affetti. Nell’affermare il proprio ruolo normativo e di detentore monopolistico della forza, lo stato entra in conflitto con gli altri soggetti che fino a quel momento intervenivano sulla struttura familiare. L’istituzionalizzazione della famiglia ne permette la omogeneizzazione  e il controllo dei rapporti in termini confacenti all’incipiente industrializzazione, liberando l’individuo dalla struttura patriarcale, sottraendo la famiglia al controllo di altre organizzazioni e permettendo allo stato l’inserimento di tale istituzione nei termini più opportuni nel ciclo produttivo nazionale. Sottraendo il singolo allo strapotere delle altre istituzioni tradizionali (religiose, familiari e comunitarie) mediante il riconoscimento dei diritti individuali, se ne permette una maggiore disponibilità al ciclo industriale – manifatturiero anziché agricolo – artigianale, ma al contempo si carica la famiglia di nuove funzioni assegnate e sorvegliate dal pubblico, al fine di stabilizzare la struttura sociale nei termini utili ai nuovi cicli produttivi. Tuttavia le nuove tensioni che si creano nei rapporti familiari, sono anche conseguenza di una molteplicità di interventi dello stato, eseguiti da varie agenzie con scopi e obiettivi non sempre coordinati e univoci talché si ottengono conseguenze differenti tra le varie fasce sociali, molto più profonde per le fasce più deboli a cui le politiche sociali si rivolgono, con costi economici via via crescenti a seguito del moltiplicarsi degli interventi e delle istituzioni pubbliche addette; la famiglia è progressivamente esposta e condizionata da una marea crescente di esperti. L’istituzionalizzazione della famiglia permette di governare la complessità della variabilità dei rapporti interni ed esterni secondo le nuove esigenze produttive della tecnologia scientifica moderna, nell’epoca del trionfo della meccanica l’individuo all’interno della famiglia deve essere un elemento disponibile e gestibile, da inserirsi nel processo produttivo e di consumo....

Prof. Sergio Sabetta

Documento integrale

Invia per email

LaPrevidenza.it, 23/10/2011

SIMONE CIAPPINI
mini sito

Via Perleoni 8, 47922, Rimini (RN)

Telefono:

0541775084

Cellulare:

3289446960

Professione:

Avvocato

Aree di attività:

DIRITTO CIVILE - DIRITTO DEL LAVORO - DIRITTO PREVIDENZIALE ED ASSISTENZIALE

GIANNANTONIO BARBIERI
mini sito

Via De' Griffoni 15, 40123, Bologna (BO)

Telefono:

051220914

Professione:

Avvocato

Aree di attività:

Diritto sanitario, Responsabilità medica e sanitaria. Diritto previdenziale