mercoledž, 01 aprile 2020

Disciplina sanzionatoria per la violazione delle disposizioni del regolamento (CE) n. 1107/2006 relativo ai diritti delle persone con disabilita’ e delle persone a mobilita’ ridotta nel trasporto aereo.

Presidente della Repubblica, Decreto Legislativo 24.2.2009 n. 24

 

 

Salvo che il fatto costituisca reato, e’ soggetto alla sanzione amministrativa pecuniaria da euro cinquemila ad euro ventimila il vettore aereo, un suo agente o l’operatore turistico che:

a) non mette a disposizione del pubblico, in formati accessibili e almeno nelle stesse lingue rese disponibili ad altri passeggeri, le norme di sicurezza che applica al trasporto di persone con disabilita’ e di persone a mobilita’ ridotta, nonche’ le eventuali restrizioni al loro trasporto o al trasporto di attrezzature per la mobilita’ a causa delle dimensioni dell’aeromobile;

b) non informa la persona con disabilita’ o a mobilita’ ridotta delle ragioni in base alle quali si e’ avvalso delle deroghe previste dall’articolo 4, lettere a) e b), del regolamento e non risponde per iscritto, entro cinque giorni lavorativi, ad una richiesta in tale senso;

c) non trasmette almeno trentasei ore prima dell’ora di partenza, purche’ abbia ricevuto una notifica di assistenza almeno 48 ore prima dell’ora stessa, le informazioni in merito a tale notifica di assistenza ai gestori degli aeroporti di partenza, arrivo e transito nonche’ al vettore aereo effettivo;

Documento integrale

Invia per email

LaPrevidenza.it, 27/03/2009