mercoledž, 21 ottobre 2020

Contratti del consumatore: no alle spese di spedizione in caso di recesso

Avv. Francesco Orecchioni

 

E' quanto ha stabilito la Corte di Giustizia della Comunità Europea con sentenza depositata il 15 aprile 2010 nel procedimento n. C-551/08.

Secondo la CGE, appare in contrasto con la Direttiva del Parlamento e del Consiglio Europeo 20 maggio 1997, 97/7/CE  la normativa nazionale che consente al venditore, nei contratti a distanza, di addebitare al consumatore la spese di spedizione, in caso  di recesso dal contratto

Viene pertanto posto un freno a quelle pratiche commerciali che- subordinando l'esercizio del diritto di recesso al pagamento delle spese di spedizione- di fatto limitano tale diritto, violando i principi di tutela del consumatore all'interno dell'UE.

( avv. Francesco Orecchioni)

Documento integrale

Invia per email

LaPrevidenza.it, 21/04/2010

GIANNANTONIO BARBIERI
mini sito

Via De' Griffoni 15, 40123, Bologna (BO)

Telefono:

051220914

Professione:

Avvocato

Aree di attività:

Diritto sanitario, Responsabilità medica e sanitaria. Diritto previdenziale

BRUNO OLIVIERI
mini sito

Via Senna, 39, 65015, Montesilvano (PE)

Telefono:

3282945085

Cellulare:

3282945085

Professione:

Consulente del Lavoro

Aree di attività:

Studio Commerciale Olivieri, specializzato in consulenza e amministrazione del personale, consulenza strategica e m...