sabato, 31 ottobre 2020

Comodato gratuito di un bene: la restituzione diventa efficace senza provarne la proprietà

Cassazione, Sezione II civile, Sentenza 16.3.2011 n. 6183

 

Con il primo motivo si deduce la nullità della sentenza impugnata per violazione dell’art. 112 c.p.c., e segg. E art. 37 bis c.p.c., nonchè la violazione e falsa applicazione degli artt. 99 e 100 c.p.c. E degli artt. 300 e 305 c.p.c., e ancora degli artt. 948 e 1803 c.c., e infine l'omessa, insufficiente e contraddittoria motivazione sul punto decisivo dell’accertamento della condizione dell’azione, ritenuta di rilascio, che la proprietà del bene fosse della società attrice all’epoca della pronuncia della sentenza di primo grado. Sostiene parte ricorrente che la società San xx difetta di legittimazione attiva, poichè con atto di assegnazione rogato dal notaio Genghini il 28.12.1995, a seguito di scioglimento e messa in liquidazione, i beni di sua proprietà, tra cui l'immobile di cui si questiona, furono assegnati ai soci S., A., G. G. e Di.Me.St. (e per questtultimo, deceduto, agli eredi di lui, I.P., I. e D.M.C.), di talchè doveva essere dichiarato il difetto di legittimazione attiva della società stessa, non avendo piuu questtultima la disponibilità del bene....

Documento integrale

Invia per email

LaPrevidenza.it, 05/04/2011

MAURIZIO DANZA
mini sito

Via Devich 72, 00143, Roma (RM)

Telefono:

0664522748

Cellulare:

3383901238

Professione:

Avvocato

Aree di attività:

Diritto del lavoro e delle relazioni sindacali, diritto amministrativo;diritto scolastico; diritto penale

SIMONE CIAPPINI
mini sito

Via Perleoni 8, 47922, Rimini (RN)

Telefono:

0541775084

Cellulare:

3289446960

Professione:

Avvocato

Aree di attività:

DIRITTO CIVILE - DIRITTO DEL LAVORO - DIRITTO PREVIDENZIALE ED ASSISTENZIALE