giovedì, 27 gennaio 2022

Accertamento dell'infortunio e della malattia professionale

D.ssa Silvana Toriello

 

Allorché  l'Istituto assicuratore, a seguito della denuncia inoltrata dal datore di lavoro o in altro modo, sia venuto a conoscenza dell’ infortunio o della malattia professionale che ha colpito un lavoratore assicurato, si avvia la fase di accertamento, con la quale si verifica la sussistenza degli elementi richiesti dalla legge per l'indennizzo e, in sequenza successiva, l’effettiva entità del danno sofferto dal lavoratore. In questa fase il lavoratore assume la posizione di creditore della prestazione pretesa dall’istituto assicuratore; gli compete, quindi, dimostrare, in coerenza con i principi generali vigenti in materia di prove (art. 2697 cod. civ., secondo il quale « chi vuol far valere  un diritto in giudizio deve provare i fatti che ne costituiscono il fondamento »:), l’ esistenza nel caso di specie di tutte le condizioni alle quali la normativa vigente subordina la tutela assicurativa: innanzitutto la sua posizione di lavoratore assicurato, poi il nesso eziologico fra l'attività svolta e l'infortunio sofferto; quindi 1'esatta entità del danno sofferto . Questa disciplina probatoria è, peraltro, ridimensionata da una serie di disposizioni che tendono a provocare accertamenti d'ufficio in ordine alle cause e circostanze dell’infortunio, e quindi ad agevolare la non facile posizione del lavoratore assicurato. A questa funzione rispondono 1'inchiesta dell’Ispettorato del lavoro (art. 56 T.U. 1965),1'accertamento d'urgenza nei casi sospetti di dolo (art. 64 T.U. 1965) e l’accertamento necroscopico (art. 63 T.U. 1965).

Dr.ssa Silvana Toriello

 

Documento integrale

Invia per email

LaPrevidenza.it, 09/11/2011

PAOLO SANTELLA
mini sito

Galleria G. Marconi N. 1, 40122, Bologna (BO)

Telefono:

0514845918

Cellulare:

3287438262

Professione:

Avvocato

Aree di attività:

Avvocato del Foro di Bologna, patrocinante in Cassazione, civilista, specializzato nei seguenti settori: contrattua...

GIOVANNA LONGHI
mini sito

Via San Felice N. 6, 40124, Bologna (BO)

Telefono:

051220171

Professione:

Avvocato

Aree di attività:

Diritto del lavoro, diritto previdenziale, diritto civile