marted́, 25 giugno 2019

La figura del subagente di assicurazione. Spettanza dell'indennità di fine rapporto

Avv. Lorenzo Cuomo

 

Con ricorso depositato in dara 15.5 -2006 Ealdi Roberto esponendo che aveva lavorato alle dipenGenze della s.a.s. M.R. Ansalone e C, dal mese di luglio 1999 ai mese 151 gennaio 2004, che aveva Ii svolto le mansioni di subagente assicurativo, che allo scioqlimento del rapporto non aveva percepito l'indennità di
fine rapporto come previsto dall'art. 1751 cod. civ . , chiedeva la condanna della s.a.s. M.R. Ansalone e C. aL paqamento della somma di euro .. maturata per il titolo dedotto, oltre accessori di legge e spese di giudizio La società convenuta è costituita chiedendo il rigetto della domanda, vinte le spese.
La domanda merita accoglimento entro i limiti accertati all'esito della c.t.u. contabile. Anzitutto si osserva che il credito in oggetto trova fondamento
nella stessa lettera di nomina a subagente del ricorrente nella quale al punto 8 viene espressamente previsto che "In caso di scioglimento del contratto di subagenzia, quali ne siano le cause....

Allegato: baldi c. Ansalone - sentenza.pdf
Invia per email

LaPrevidenza.it, 25/12/2010