martedý, 27 ottobre 2020

Il giudizio di proporzionalità nel licenziamento disciplinare

Cassazione, sentenza 2.2.2010 n. 2390 - Avv. Daniele Iarussi

 

In tema di licenziamento disciplinare, Cass. Civ. Sez Lav. n. 2390/10, afferma che il giudizio di proporzionalità della sanzione inflitta al lavoratore alla gravità dell'illecito contestato è riservata al giudice del merito e non è censurabile in cassazione se adeguatamente motivato (cfr. tra le tante Cass. n. 16864/2006 e n. 144/2008). Nella specie la Corte territoriale ha adeguatamente motivato la sua decisione osservando che dalle prove raccolte era risultato che il lavoratore aveva tenuto un comportamento (aggressione fisica del coagente) di gran lunga più riprovevole di quello tenuto dal sig. C. (limitato ad ingiurie verbali), ragione per cui il licenziamento era certamente giustificato nei confronti del solo appellante e non viziato da disparità di trattamento...

Documento integrale

Invia per email

LaPrevidenza.it, 30/04/2010

SERGIO BENEDETTO SABETTA
mini sito

Professione:

Avvocato

ANDREA BAVA
mini sito

Via Xx Settembre 14/12 A, 16121, Genova (GE)

Telefono:

010/8680494

Professione:

Avvocato

Aree di attività:

Vasta esperienza nel contenzioso davanti al Giudice Ordinario, Giudice Amministrativo, Corte dei Conti, Giudice Tri...