luned́, 16 dicembre 2019

Gestione ex Enpals. Estensione alla gestione ex Enpals dei servizi  telematizzati. Modalità di presentazione telematica in via esclusiva  delle domande di prestazioni previdenziali

Inps, Circolare 8.11.2013 n. 156

 

INPS

Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione

Roma, 08/11/2013 

Ai Dirigenti centrali e periferici  Ai Responsabili delle Agenzie  Ai Coordinatori generali, centrali e  periferici dei Rami professionali  Al Coordinatore generale Medico legale e  Dirigenti Medici

Circolare n. 156 e, per conoscenza,

Al Presidente  Al Presidente e ai Componenti del Consiglio di  Indirizzo e Vigilanza  Al Presidente e ai Componenti del Collegio dei  Sindaci  Al Magistrato della Corte dei Conti delegato  all'esercizio del controllo  Ai Presidenti dei Comitati amministratori  di fondi, gestioni e casse  Al Presidente della Commissione centrale  per l'accertamento e la riscossione  dei contributi agricoli unificati  Ai Presidenti dei Comitati regionali  Ai Presidenti dei Comitati provinciali

OGGETTO: Gestione ex Enpals. Estensione alla gestione ex Enpals dei servizi  telematizzati. Modalità di presentazione telematica in via esclusiva  delle domande di prestazioni previdenziali.

SOMMARIO: 1. Premessa  2. Presentazione delle domande tramite Servizio Web, direttamente dagli  interessati.  3. Presentazione delle domande di prestazioni previdenziali tramite i soggetti  abilitati (Patronati ­ Intermediari Istituzionali).  4. Presentazione della domanda tramite Contact Center.  5. Istruzioni per gli operatori del Polo specialistico "Previdenza Pals".


1. Premessa.

L'Istituto è da tempo impegnato nel complesso e graduale processo di telematizzazione dei servizi avviato dal 2010 a seguito della determinazione presidenziale n.75 ­ avente ad oggetto "Estensione e potenziamento dei servizi telematici offerti dall'INPS ai cittadini" ­ con la quale è stato stabilito l'utilizzo esclusivo del canale telematico per la presentazione delle principali domande di prestazioni/servizi.

A seguito dell'entrata in vigore del decreto D.L. n. 201 del 6 dicembre 2011, convertito nella Legge n. 214 del 22.12.2011, che ha disposto la soppressione di INPDAP ed ENPALS e l'attribuzione delle relative funzioni all'INPS, il Presidente dell'Istituto, con determinazione n. 95 del 30 maggio 2012, ha esteso alla Gestione Dipendenti Pubblici e alla Gestione ex Enpals il programma di telematizzazione dei servizi.

Con la circolare n. 81 del 14 maggio 2013 è stato avviato il processo d'integrazione delle funzioni governate dalla Direzione generale del soppresso ENPALS nelle omologhe strutture dell'Istituto. In siffatto ambito, a partire dal 1 giugno 2013, le attività normative, di indirizzo, coordinamento e monitoraggio facenti capo alla funzione Previdenza della Direzione generale del predetto Ente sono state incardinate nell'ambito della Direzione Centrale Pensioni.

Al fine di consentire ai lavoratori assicurati presso la gestione ex ENPALS la continuità nei servizi ed in relazione alle attività di produzione, inerenti l'erogazione di prestazioni pensionistiche, assicurate fino al 31 maggio 2013 dall'ex Direzione generale nell'ambito della funzione Previdenza, è stata istituita, nell'ambito dell'Agenzia interna della Direzione di Area Metropolitana di Roma a far data dal 1° giugno 2013, una ulteriore Linea di Prodotto Servizio Polo Specialistico denominato "Previdenza PALS" che mantiene la propria competenza nazionale.

Nelle more del completamento del processo d'integrazione si è proceduto, con la necessaria gradualità, ad avviare anche per la gestione ex Enpals ­ Fondo Lavoratori dello Spettacolo e Fondo Sportivi Professionisti, il processo di telematizzazione delle istanze di prestazione/servizio presentate all'Istituto.

Il percorso di telematizzazione previsto consentirà la riduzione dei tempi di presentazione delle istanze, la tracciatura informatica completa dei flussi procedurali, nonché la trasparenza e documentabilità dei flussi stessi. La qualità dei dati acquisiti viene garantita dai controlli qualitativi e formali all'atto dell'inserimento con conseguenti effetti positivi in termini di efficienza del processo produttivo.

A conclusione del processo di reingegnerizzazione delle procedure ed in relazione a quanto sopra descritto, a partire dal 3 dicembre 2013, la presentazione delle domande di prestazione dovrà avvenire in via esclusivamente telematica. In particolare, è estesa alla gestione ex Enpals la presentazione telematica in via esclusiva delle seguenti prestazioni:

a) Domanda di pensione: tutte le tipologie;

I. pensioni di vecchiaia, anticipata, di vecchiaia anticipata per ballerini e tersicorei, di anzianità e pensioni supplementari liquidate a carico del Fondo Lavoratori dello Spettacolo;  II. assegni ordinari d'invalidità, pensioni d'inabilità, pensioni d'invalidità specifica, assegno privilegiato d'invalidità, pensioni privilegiate d'inabilità e pensioni supplementari liquidate a carico del Fondo Lavoratori dello Spettacolo;  III. pensioni ai superstiti dirette ed indirette e pensioni supplementari liquidate a carico del Fondo Lavoratori dello Spettacolo;  IV. pensioni di vecchiaia anticipata per sportivi professionisti e pensioni supplementari liquidate a carico del Fondo Sportivi Professionisti;  V. pensioni privilegiate d'inabilità e pensioni supplementari liquidate a carico del Fondo Sportivi Professionisti;  VI. pensioni ai superstiti, dirette ed indirette e pensioni supplementari liquidate a carico del Fondo Sportivi Professionisti.

b) Ricostituzioni:

I. supplementi;  II. assegni familiari;  III. ricostituzioni documentali;  IV. ricostituzioni contributive;  V. ricostituzioni reddituali.

 c) Certificazione diritto a pensione .

Per la presentazione telematica delle istanze di cui ai punti sopra, gli interessati utilizzeranno uno dei seguenti canali: - WEB ­ servizi telematici accessibili direttamente dal cittadino tramite PIN attraverso il portale dell'Istituto - servizio di "Invio OnLine"; - Patronati ­ attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi; - Contact Center - chiamando da rete fissa il numero verde 803164 oppure da telefono cellulare il numero 06164164 a pagamento secondo il piano tariffario del proprio gestore telefonico. Il Contact Center fornirà, inoltre, al cittadino tutte le informazioni in materia, nonché l'assistenza in merito al servizio web per orientarlo al corretto utilizzo dello stesso, supportandolo in tutte le fasi.

A partire dalla data di pubblicazione della presente circolare, e fino al 2 dicembre 2013, data di entrata in vigore del regime di presentazione telematica in via esclusiva, i soggetti potranno presentare le domande sia telematicamente che, secondo le consuete modalità, in formato cartaceo.

2. Presentazione delle domande tramite Servizio Web, direttamente dagli interessati.

Il servizio di presentazione delle domande è disponibile sul sito internet dell'Istituto (www.inps.it) nella sezione Servizi ON LINE, attraverso il percorso `Servizi Online -> ex Enpals -> Servizi per tipologia di utente Ex Enpals'.

Per poter utilizzare il servizio di invio on-line, il richiedente deve essere in possesso del PIN di autenticazione a carattere dispositivo in base a quanto previsto con Circolare n. 50 del 15 marzo 2011.

Per l'invio della domanda il richiedente dovrà compilare una serie di pannelli con i dati necessari alla corretta liquidazione di quanto richiesto. La domanda sarà trasmessa regolarmente solo al momento della conferma finale poiché il sistema provvede a salvare i dati acquisiti in forma provvisoria.

Tale funzionalità consente all'utente di modificare e/o integrare, oppure solo di controllare i dati inseriti prima dell'invio della domanda. Dopo l'invio, il richiedente potrà immediatamente stampare la ricevuta di presentazione dell'istanza protocollata. Oltre alla funzione d'invio della domanda, l'applicazione on-line permette, al soggetto autenticato, di:  visualizzare il riepilogo delle richieste inoltrate o da inoltrare;  esaminare e stampare il dettaglio delle istanze inviate tramite il pulsante "Consulta";  ristampare la ricevuta di avvenuta trasmissione;  visualizzare una domanda non ancora completata e ultimarne l'inserimento dati tramite il  pulsante "Modifica".  visualizzare la fase di lavorazione attuale della domanda, l'esito e l'eventuale  provvedimento di accoglimento o reiezione generato.


3. Presentazione delle domande di prestazioni previdenziali tramite i soggetti abilitati (Patronati ­ Intermediari Istituzionali).

Il richiedente può presentare la domanda rivolgendosi ad un Ente di Patronato. Gli Enti di Patronato hanno a disposizione la procedura on-line direttamente dalla pagina del portale INPS a loro dedicata. Si precisa che i soggetti abilitati avranno a disposizione per la loro attività l'ulteriore procedura off-line che consentirà di acquisire pacchetti codificati di dati/istanze, da inviarsi all'Istituto con un'unica trasmissione dati. La procedura è strutturata come un percorso guidato e monitorizzato da una serie di controlli incrociati, che consentono l'inserimento dei dati necessari, esatti e sufficienti per la successiva corretta lavorazione dell'istanza.

 4. Presentazione della domanda tramite Contact Center.

Il richiedente può presentare la domanda rivolgendosi al servizio di Contact Center disponibile da rete fissa al Numero Verde 803164 oppure da telefono cellulare al numero 06164164, a pagamento secondo il piano tariffario del proprio gestore telefonico. Solo per gli utenti dotati di Pin dispositivo, il Contact Center compilerà l'istanza sulla base delle indicazioni fornite dall'assicurato e la invierà all'Istituto per la successiva lavorazione. Nel caso in cui l'utente non sia dotato di PIN dispositivo bensì di PIN on-line, saranno ugualmente acquisiti i dati della domanda. In tale ipotesi il Contact Center rappresenterà all'utente la necessità di trasformare il proprio Pin in dispositivo, con l'avvertimento che l'istanza non sarà completata finché non sarà intervenuta tale trasformazione.

5. Istruzioni per gli operatori del Polo specialistico "Previdenza Pals".

A seguito dell'avvio del processo di telematizzazione si precisa che tutte le domande pervenute in modalità telematica dovranno essere lavorate senza attendere il cartaceo. Si specifica, inoltre, che è attivo il link dell'applicativo `Restituzione esito lavorazione WEBDOM' da utilizzare per la definizione (accolta o respinta) su WEBDOM delle domande di pensione lavorate dagli operatori del Polo Previdenza Pals. Si precisa, infine, che è stata portata a compimento la procedura di caricamento automatico delle domande di servizio su host ­ gestione ex Enpals . Si evidenzia, tuttavia, che al momento il caricamento automatico non è ancora attivo per: - ricostituzione reddituali; - ricostituzioni documentali; - assegni familiari; - reversibilità senza data decesso in anagrafica ex Enpals.

Ulteriori specifiche istruzioni ad uso dei funzionari di sede saranno impartite per mezzo degli usuali canali di comunicazione interna dell'Istituto.

Il Direttore Generale  Nori
Invia per email

LaPrevidenza.it, 29/11/2013