lunedì, 27 gennaio 2020

Maltrattamenti familiari e diversa religione praticata dai coniugi

Corte di Cassazione, Sezione sesta penale, Sentenza 14 dicembre 2006, n. 40789 - Leonardo Lastei

 

Le condotte violente ed offensive nei confronti della moglie non riconducibili a un carattere di abitualità , ne collegabili ad un dolo unitario di vessazione non costituiscono il reato di cui all'articolo 572 c.p. (capo b), laddove tali condotte risultino espressione di una reattività  estemporanea che affondi le sue radici nel clima di dissidio tra i coniugi derivante, tra gli altri, dalla diversa religione praticata dagli stessi e dalle differenti scelte circa l'educazione religiosa dei figli.

(Avv. Leonardo Lastei)
Documento integrale

Invia per email

LaPrevidenza.it, 30/11/2007