mercoledý, 02 dicembre 2020

Il bancario che aderisce al fondo di solidarietà non può impugnare il licenziamento

Cassazione, Sentenza 29.9.2010 n. 20358

 

I ricorrenti indicati in epigrafe hanno convenuto in giudizio Banca xxx S.p.A. Per sentir dichiarare nullo o comunque invalido l’accordo sindacale stipulato dalla convenuta il 15 gennaio 2003 ed il precedente accordo di programma il 5 dicembre 2002 e per sentir comunque dichiarare illegittimi o inefficaci i licenziamenti loro intimati nell’ambito di una procedura di riduzione del personale. In primo grado la domanda è stata rigettata avendo il Tribunale ha ritenuto che i ricorrenti con la richiesta di accedere al fondo di solidarietà istituito dal decreto ministeriale n. 158 del 2000 avessero prestato acquiescenza al licenziamento. La Corte di Appello di Torino ha escluso invece l’aquiescenza ma ha ritenuto legittimo il licenziamento perchè avvenuto in conformità alle disposizioni della L. n. 223 del 1991. Questa sentenza è impugnata dai lavoratori con ricorso per sei motivi al quale Banca xxx resiste con controricorso contenente anche ricorso incidentale, al quale i ricorrenti resistono con controricorso. Entrambe le parti hanno depositato memoria....

Documento integrale

Invia per email

LaPrevidenza.it, 29/05/2012

SERGIO BENEDETTO SABETTA
mini sito

Professione:

Avvocato

ANGELA LACARBONARA
mini sito

Via Rizzoli N.7, 40125, Bologna (BO)

Cellulare:

3490089280

Professione:

Avvocato

Aree di attività:

Diritto del lavoro, Diritto previdenziale