martedì, 25 giugno 2019

Gli assistenti di volo hanno diritto a fruire dei permessi art. 33, c.3 legge 104/92

Ministero del Lavoro, Prot.. 10.10.2006 n° 4577 - Nota di Giovanni Dami

 

In tema di fruibilità dei permessi di cui al terzo comma dell'articolo 33 della legge 104/92 l'Inps precisa che, anche gli Assistenti di volo hanno diritto a tale beneficio.
Quanto sopra sulla scorta della considerazione che i medesimi in un lasso di tempo non superiore ad un'ora hanno possibilità di raggiungere qualsivoglia località nazionale.
Infatti tale criterio era stato introdotto nella circolare Inps n. 128/2003 dove si specifica il concetto di lontananza. Testualmente... se la distanza tra le abitazioni del soggetto che presta l’assistenza e quella dell’handicappato è percorribile in circa un’ora, si può riconoscere “il requisito di un’assistenza quotidiana che concretizza il requisito della continuità dell’assistenza., il quale assieme a quello della esclusività, dà diritto alla fruizione dei permessi in argomento”. (Giovanni Dami)
Documento integrale

Invia per email

LaPrevidenza.it, 13/10/2006