lunedž, 19 agosto 2019

Diritto al trasferimento del dipendente  della pubblica amministrazione per assistere un familiare

Tar Lazio, Sez. I Quater – Sentenza n. 1461/2009 – Avv. Valter Marchetti, Foro di Savona

 

Un  agente  di Polizia Penitenziaria inoltrava  istanza di trasferimento, ai sensi dell’art. 33, comma 5, della legge n. 104/92  per provvedere all’assistenza continua di un suo familiare riconosciuto portatore di grave handicap; il Direttore Generale del Personale e della Formazione del D.A.P. respingeva la predetta istanza per carenza del requisito soggettivo dell’esclusività nell’assistenza.
L’agente  proponeva  istanza di riesame, presentando nuove dichiarazioni, rese da tutti i parenti, da cui si desumeva che per motivi fondati ed obiettivi nessuno era in grado di assicurare al disabile l’assistenza continua necessaria; detta istanza veniva rigettata dal Direttore Generale del Personale e della Formazione del D.A.P., “ non rilevandosi ulteriori elementi di valutazione ”...

(Avv. Valter Marchetti - Foro di Savona)

Documento integrale

Invia per email

LaPrevidenza.it, 11/03/2009