CONVENZIONE TRA L’ISTITUTO NAZIONALE PER L’ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO (INAIL) E  L’ENTE NAZIONALE ASSISTENZA AGENTI E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO  (ENASARCO)

 

 

PREMESSO

 

 

 

-          per le istanze del riconoscimento della inabilità permanente, l’assoluta e permanente impossibilità, da parte dell’agente, di svolgere qualsiasi attività lavorativa a causa di infermità o difetto fisico o mentale;

-          per le istanze del riconoscimento della invalidità permanente parziale, la riduzione della capacità lavorativa a causa di infermità o difetto fisico o mentale, insorto o aggravatosi dopo l’inizio del rapporto assicurativo;

 

 

 

Tra

 

 

L’INAIL (Istituto Nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro) rappresentato dal Presidente Avv. Prof. Vincenzo Mungasi, domiciliato per la carica in Roma, via IV novembre 134 e la Fondazione ENASARCO rappresentata dal Presidente Dr. Renato Porreca con sede legale in Roma, via Antoniotto Usodimare, 31

 

 

Si conviene quanto segue

 

 

Art. 1

 

La struttura ENASARCO comunica alla struttura Inail competente per distretto di appartenenza del proprio assicurato il nominativo ed il recapito dello stesso, al fine di consentire un rapido espletamento della visita medico legale.

 

 

Art. 2

 

La Fondazione ENASARCO provvederà ad indicare nella lettera di incarico la tipologia della prestazione richiesta.

 

Art. 3

 

L’Inail si impegna a convocare a mezzo raccomandata A.R. l’agente entro tre giorni dalla ricezione della comunicazione e rendere noto, entro il quindicesimo giorno dall’esperimento della visita, i risultati della stessa, allegando alla relazione conclusiva i documenti a sostegno di quanto definito nel corso dell’accertamento. Nello stesso termine dovrà essere comunicata alla Fondazione la non accettazione dell’iscritto di non sottoporsi a visita medica o la sua non reperibilità attraverso l’invio della documentazione attestante l’invito e la mancata presentazione o l’irreperibilità dell’agente.

 

 

Art. 4

 

La Fondazione ENASARCO corrisponderà all’Inail, per ogni prestazione resa dai propri medici in attività di intramoenia i seguenti compensi:

 

a)     Compenso di €. 70 per ogni visita medico legale espletata;

b)     Compenso di € 100 per la rappresentanza medico legale in sede di collegio arbitrale;

c)     Compenso di € 100 per assistenza in sede di contenzioso giudiziario, anche con relazione scritta, anche senza l’assunzione delle funzioni di CTP;

d)     Compenso di € 150 per assistenza in sede di contenzioso giudiziario, con partecipazione alle operazioni peritali e relazione scritta controperitale (CTP);

 

 

Art. 5

 

Il pagamento della prestazione verrà effettuato contestualmente all’invio della relazione medico – legale quale prestazione singola i attività economica.

 

 

Art. 6

 

Le spese postali sostenute in sede di convocazione dell’agente verranno liquidate contestualmente al pagamento previsto dal precedente articolo 5.

 

 

Art. 7

 

Gli accertamenti specialistici ritenuti necessari dal medico legale per definire il caso, verranno da quest’ultimo prescritti e potranno essere effettuati da propri fiduciari presso le strutture dell’Inail, ovvero presso strutture convenzionate con l’inail. La regolazione di tale prestazione verrà concordata con l’assistito ed effettuata direttamente dallo stesso.

 

 

Art. 8

 

La presente convenzione ha la durata di due anni e si intende tacitamente rinnovata ovvero aggiornata a seguito di richiesta da una delle parti intervenuta entro e non oltre tre mesi dalla scadenza.

Alla scadenza, in caso di rinnovo, la parte economica della presente convenzione verrà adeguata all’aumento del costo della vita.

 

 

 

Per l’INAIL

Avv. Prof. Vincenzo Mungari

 

Per la Fondazione ENASARCO

Dr. Donato Porreca

 

 

Inizio_pagina